ARREDARE! Idee e consigli del designer.

La scelta dell’acciaio inox in cucina. Pro e contro.

Pubblicato il

Acciaio Inox in cucina, Pro e contro.

L’acciaio, questo formidabile materiale, che quando arriva a casa con gli splendenti elettrodomestici, rende la propria cucina più luminosa e preziosa.
Impariamo a conoscere l’acciaio inox, usarlo in cucina, pulirlo e farlo durare.

Cosa è l’acciaio?
E’ una lega prodotta con l’unione di ferro e carbonio, presente in massa nelle nostre cucine, nella posateria, nelle pentole e tanti altri accessori, non ultimi i forni, i piani di cottura e i lavelli. 

Ma perché questi elementi della cucina sono realizzati in acciaio inossidabile?

Il primo e sostanziale motivo è che non arrugginisce a contatto con l’acqua, è elastico all’urto e igenico per eccellenza. Ma presto arriva il primo graffio, la prima “opacatura”, insomma è applicato in prodotti che sono destinati all’uso intensivo quotidiano, ed è normale che sia presto vissuto. E’ un materiale si, molto resistente, anche se è necessario averne la giusta cura, periodica e quotidiana con prodotti specifici, anche, e meglio, se professionali per la pulizia e il mantenimento della superficie.

Mi stai chiedendo se te lo consiglierei per la tua casa?

In quali casi si può scegliere l’acciaio inossidabile? Per quali usi e situazioni? Io lo consiglierei, se però lo si accetta per i suoi pregi e difetti, l’acciaio, dico io, è come una giacca in pelle, che appena l’acquisti è perfetta e dopo averla indossata, diventa vissuta con le sue pieghe e lacerazioni che la fanno diventare affascinante, “vintage”. Un piano, un elettrodomestico va vissuto e non va fatto un dramma se porta con se i segni delle battaglie culinarie quotidiane, e poi ti sei chiesto perché le migliori cucine della ristorazione stellata del mondo sono in rigoroso acciaio?